Spettacoli_Fiera_Peperoncino_5579_Life

CASCIOLI, SEBASTIANI E FESTUCCIA: “LA PSEUDO GIUNTA NON SA GESTIRE NEANCHE IL PEPERONCINO”

Nuovo intervento, stavolta sulla fiera mondiale del peperoncino, da parte del consolidato trio di consiglieri di minoranza Sonia Cascioli, Andrea Sebastiani e David Festuccia. Di seguito la nota integrale.
«La puntualità con la quale questa amministrazione continua a tagliare nastri di opere e progetti che hanno un solo minimo comun denominatore, ovvero quello di essere stati ideati e partoriti dalle precedenti amministrazioni di centro destra, evidentemente non corrisponde minimamente alla capacità programmatico-amministrativa. E’ stato sufficiente passeggiare questa mattina tra gli espositori della Fiera Mondiale del Peperoncino, progetto che incondizionatamente riceve il nostro plauso, per raccogliere decine di testimonianze dell’approssimazione con la quale questa pseudo giunta si è preparata all’evento. Ci è stato raccontato del caos totale in cui versava il centro storico ieri allorquando la ditta doveva montare i gazebo in via Potenziani e ci è resi conto che non c’era l’ordinanza per far rimuovere le autovetture mentre altri veicoli indisturbati scendevano via Pescheria non potendo transitare né per piazza Vittorio Emanuele né per Largo Alfani. Evidentemente, scomparso dalla scena pubblica l’Assessore Ubertini, che forse si dovrebbe occupare di queste cose, e salito invece alla ribalta il badante Giuli, il caos regna ormai sovrano. E come se la tragicommedia non avesse avuto abbastanza colpi di scena per essere appetibile al vasto pubblico, ecco oggi spuntare i vigili volantinari (che poco meravigliano dopo i vigili imbianchini!) che di tutto punto vestiti oggi erano impegnati in un rilevantissimo esercizio professionale: distribuire appunto volantini in via Cintia per avvisare gli ignari automobilisti che a Rieti gli amministratori si sono accorti che c’è “Rieti Cuore Oiccante” e che quindi grazie all’ordinanza sindacale n.45285 vige in quell’area il divieto di sosta. Qualcuno potrebbe dire cosa c’è di strano? Ben fatto! Peccato che le ciambelle, quando il pasticcere non le sa fare, difficilmente vengono con il buco. Già perché il volantino, rigorosamente stampato in fretta e furia su carta intestata “Polizia Municipale” non riporta firma alcuna. Ma vuoi vedere che l’ha stampato in casa qualche buontempone? Si perché il Sindaco si sarebbe guardato bene dal far affiggere l’avviso riguardante una ordinanza di cui si riporta il numero ma non la data. E non è un caso: perché a ben verificare il provvedimento è stato protocollato solo questa mattina e quindi, ex lege, produce i suoi effetti solo fra 48 ore, ovvero a partire da domenica mattina quando la manifestazione volgerà al termine. Quindi invitiamo i cittadini a non sottostare a questo modo patetico e arraffazzonato di gestire la città e di non pagare eventualmente sanzioni che verranno comminate in carenza di ordinanza. E tanto per non farsi mancare niente anche l’ordinanza con la quale sono state chiuse via Tancredi e piazza Oberdan non produce effetti se non a partire da domani mattina essendo stata partorita solo ieri. Una mala gestione della cosa pubblica che non saranno certo i risolini isterici del sindaco Petrangeli piuttosto che la boriosa incompetenza dell’assessore Giuli a rendere invisibile. E che Sua Maestà il peperoncino, come da quattro anni a questa parte, riesca a vincere anche contro una amministrazione di improvvisati e a riempire Rieti di turisti piccanti!». Foto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email