Artem_Concerto_0023_Life

LA MUSICA COLTA E POPOLARE DEL ‘600 CONQUISTA IL PUBBLICO DI CONTIGLIANO

Sala gremita, pubblico attento e partecipe al concerto della Locura (ensemble strumentale e vocale italiano di musica barocca nato all’interno dell’ARTeM), che si è tenuto nella Cripta della Collegiata di San Michele Arcangelo a Contigliano (RI) e inserito nella serie di eventi legati alla tradizionale manifestazione “Assalto al Castello”. Programma inizialmente elegiaco e colto con il palermitano Sigismondo D’India su testi del poeta Marino, grazie alle belle voci dell’Ensemble vocale femminile dell’ARTeM, con le note struggenti di Cesti e Monteverdi eseguite con rigore, gusto ed indubbia eleganza dalla soprano Lucia Casagrande Raffi; l’attenzione si è poi spostata in maniera graduale su sonorità popolari e mediterranee con i suoni della Taranta e le musiche dei Tarantolati. Specialista di questo genere  il tenore Roberto Mattioni, anche alla chitarra barocca, battente e tamburo a cornice, raffinato e trascinante nelle tarantelle e pizziche, brani che difficilmente capita di sentire. Un concerto che conferma l’originalità e il garbo di questo ensemble composto da professionisti del settore, molti infatti i brani di interesse storico musicale, tra i quali anche  l’Antidotum Tarantulae di A. Kircher. Il concerto si è concluso con due bis ed una standing ovation per  tutti gli artisti e per una pizzica tradizionale detta “indiavolata”; indiscutibili le doti e la professionalità del M° all’organo e cembalo Ettore Maria del Romano e del violino M° Federico Micheli. Foto (archivio) RietiLife ©

 

Print Friendly, PDF & Email