image

LA FORESTALE SOCCORRE CON L’ELICOTTERO DUE ESCURSIONISTI INFORTUNATI

L’elicottero del Corpo Forestale dello Stato di base a Rieti è stato impegnato in due interventi in provincia di Terni. Nel primo si è prestato soccorso ad un escursionista che, mentre si trovava in una zona impervia, è stato colpito da crisi epilettiche e cadendo a terra ha battuto violentemente il capo. I suoi compagni di escursione hanno avvisato immediatamente il servizio 118 di Terni e quindi il soccorso alpino. Questo, una volta individuata la zona e conoscendo la difficoltà di raggiungerla con i normali mezzi, hanno chiamato l’elicottero del CFS che in pochissimi minuti, vista la vicinanza e soprattutto la prontezza operativa, si è recato sul punto e una volta imbarcato, il malcapitato è stato trasportato all’ospedale di Terni dove sono state prestate le necessarie cure. Nel secondo intervento l’elicottero è stato chiamato, con le stesse procedure del precedente, per portare una squadra di soccorso in località Forra di Prodo, vicino ad Orvieto, dove un praticante di canyoning si era infortunato. Essendo la forra uno degli ambienti più ostili dove portare soccorso, i soccorritori hanno deciso di chiedere l’intervento dell’elicottero del CFS di Rieti che aveva appena terminato il precedente intervento e che in pochissimo tempo si è recato sul luogo. Le squadre di soccorso sono state calate con l’uso del verricello di soccorso all’interno della forra e dopo aver stabilizzato l’infortunato, questo è stato recuperato con la medesima procedura e trasportato all’ospedale di Perugia. Il tutto si è risolto in pochissimo tempo a vantaggio dell’infortunato. E ancora. L’elicottero è stato nuovamente allertato per un intervento in prossimità di Gubbio. Gli accordi di collaborazione stipulati con gli altri Corpi o Enti (es. con il CNSAS e la Regione Umbria) sono tipici della cultura del Corpo Forestale dello Stato volta a sfruttare tutte le risorse disponibili al fine del raggiungimento degli obbiettivi quali, in questo caso, il salvataggio di vite umane o di prestare soccorso a chi si trova in difficoltà anche in un ambiente difficile come quello montano o difficilmente raggiungibile dai normali mezzi terrestri riducendo il pericolo di conseguenze più gravi ai malcapitati. Il personale del Centro Operativo Aereo di Rieti si è specializzato in operazioni di questo genere. Ha messo a disposizione la propria professionalità a tutti gli operatori del soccorso e ha compiuto interventi sia operativi che addestrativi in tutto il territorio nazionale. Questo scambio di conoscenze tecniche ha permesso ai piloti ed agli specialisti di raggiungere un livello di preparazione tale da essere apprezzato da molti operatori, anche della zona alpina. Foto: CFS ©

Print Friendly, PDF & Email