image

+++FLASH 21.30+++ CONTE A RIETI: “HO POSTO LE BASI PER RESTARE ALLA JUVE L’ANNO PROSSIMO”

FLASH – Grande festa in un Auditorium Varrone pienissimo per il tecnico della Juventus, Antonio Conte, che sta ricevendo il premio Manlio Scopigno come miglior allenatore della stagione 2012/2013. L’inno della Juve, cantato da tutto il pubblico, ha accompagnato l’ingresso di Conte. Affianco al tecnico bianconero il patron Fabrizio Formichetti, il sindaco Petrangeli, l’assessore Mezzetti, il consigliere regionale Mitolo (con la maglia della Juve) e il giornalista Roberto Renga, che ha lanciato una provocazione al mister. “È già il secondo premio Scopigno che si aggiudica, se va al Real Madrid non potrà più vincerlo”. A stretto giro la risposta di Conte, che ha mandato in estasi il popolo bianconero: “Penso di aver posto le basi anche per l’anno prossimo”. La premiazione, infatti, arriva all’indomani della conferma che proseguirà la sua avventura sulla panchina della Juventus. Il premio Scopigno è stato consegnato a Conte con questa motivazione: “Per aver vinto due scudetti consecutivi (il premio si riferisce alla scorsa stagione, ndr), per aver riportato la Juve tra le prime otto d’Europa dopo sette anni, per aver restituito a milioni di tifosi l’orgoglio di appartenenza, per essere uno spirito libero e anticonformista come Manlio Scopigno”. Raggiante il patron Formichetti: “Essere riuscito a portare Conte a Rieti mi fa molto piacere, la sua presenza è richiesta in tutta Europa. Qualcuno in città non ci credeva, come sempre…”. Alla fine, niente bagno di folla in piazza del Comune per Conte, salito subito in macchina, con un pizzico di delusione per chi è rimasto fuori dall’Auditorium Varrone ad aspettarlo. (naz.orl., ultimo aggiornamento ore 22.30) Domattina ampio fotoservizio sull’eventoFoto: RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email