CFS5053_Life

LA FORESTALE ALLA SCUOLA MEDIA D’ANGELI DI CANTALICE PER PARLARE DI TERRITORIO E LEGALITÀ

Territorio e Legalità: questi i temi affrontati dagli studenti della Scuola Media di Cantalice – Istituto Comprensivo Statale  “A. D’Angeli” diretto da Angelo Pitorri. A parlarne con gli studenti sono stati  gli uomini del  Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Rieti  e del Comando Stazione di Lisciano. Gli Ispettori Paolo Murino e Roberto Fofi, coadiuvati dal Sovrintendente Antonello Lorenzini, hanno illustrato le varie attività che vengono svolte quotidianamente dal personale del Corpo Forestale per tutelare l’ambiente, dai reati in strettamente ambientali, fino al tema della tutela agroalimentare. Agli studenti sono state spiegate le attività svolte dai Nuclei operativi, come il Nucleo Cites, che si occupa della tutela  delle specie animali e vegetali minacciate di estinzione; del Nirda, che opera in seno alle norme sul maltrattamento degli animali in genere ed in particolare al contrabbando di animali da compagnia, ma anche il Nucleo cinofilo e quello a cavallo. Particolare attenzione è stata riservata all’attività di controllo del territorio, spaziando dal transito fuoristrada, alla raccolta dei funghi, ma anche al contrasto dell’impiego di manodopera clandestina, e agli interventi in ambito di Protezione Civile. Una full immersion in cui i giovani studenti hanno potuto ascoltare e comprendere l’importanza della legalità e di come, a volte, le azioni sconsiderate dei singoli si possano ripercuotere negativamente sulla collettività. L’incontro è servito anche a capire che tutti possono e devono fare qualcosa per tutelare il territorio , l’ambiente e la biodiversità. L’azione di educazione ambientale, condotta dal Comando Provinciale del CFS di Rieti, è ancora densa di impegni in questo mese di maggio. Foto: CFS ©

Print Friendly, PDF & Email