Speed_Check_9546_Life

SPEED CHECK ADDIO, L’ASSESSORE GIULI: “A MAGGIO SPARIRANNO DALLE STRADE DI RIETI”

Il clamore suscitato dalle cronache e dai servizi tv ha sortito il suo effetto: gli speed check saranno tolti dal bordo delle numerose strade cittadine che li ospitano. A confermarlo, dando seguito al parere del Ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi (leggi), è l’Assessore comunale alla Polizia Municipale Vincenzo Giuli: “Abbiamo già dato disdetta alla società che li forniva. Da maggio spariranno dalle nostre strade”, ha detto Giuli a Il Messaggero di Rieti. Annunciando ciò, il Comune, ha di fatto tolto una voce di spesa importante dalle già fiaccate casse di Palazzo Città. In meno di quattro anni, infatti (i primi si sono visti nel 2009), il Comune per quei bussolotti senza autovelox (ma pronti ad accoglierlo) ha sborsato 250mila euro, corrisposti alla Cross Control di Acquaviva Picena in 56 mesi. “Quando mi sono insediato – ha spiegato Giuli sempre a Il Messaggero – ho deciso di interrompere un contratto che non condividevo. Per farlo, però, dobbiamo rispettare tutte le condizioni previste dal rapporto. Fino alla fine del rapporto – specifica Giuli – va comunque corrisposta una certa cifra. Noi abbiamo avuto vari scambi con la Cross Control e il 10 febbraio abbiamo formalizzato la disdetta con data retroattiva al primo gennaio. Alla fine di aprile cesserà il rapporto e in pochi giorni gli apparati saranno rimossi”. Il Comune ha trovato con la società una modalità di interruzione del contratto consensuale, così da accelerare i tempi per la rimozione. (Ch. Di.) Foto: Gianluca VANNICELLI / Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email