Esultanza_Fortitudo_Volley_6288_Life

VOLLEY, LA FORTITUDO TORNA ALLA VITTORIA: PER TODI NON C’È SCAMPO, 3-1

Torna a sorridere la squadra amarantoceleste, dopo un lungo digiuno di vittorie, al Palacordoni davanti al pubblico di casa batte la squadra del Todi Volley Pg per 3-1 1° set 25-19, 2°set 25-18, 3°set 23-25, 4°set 25-21). Tutti sapevano che sarebbe stato un test difficile, una partita fondamentale per il morale e l’ambiente della Fortitudo. La formazione di Alessio Simone, prima convince e poi vince, dopo un calo nel terzo set, riportandosi a 14 punti in nona pozione nella classica generale del girone C. LA GARA Inizio subito punto a punto per la compagine reatina. Simone schiera: Miotti in regia, Vojth e Lunardi al centro, Sammartano e Iosco laterali, Carrara opposto e Severi libero. Inizio equilibrato per entrambe le formazioni che si studiano e fanno vedere un buon gioco. Nel primo frangente gli arbitri fischiano alle palleggiatrici delle palle doppie che fanno rimanere un sostanziale equilibrio per tutta la prima parte del set.  Miotti non molla e gestisce bene il gioco, Vojth, Iosco e Carrara hanno i punti in mano e il primo set viene vinto agevolmente 25-19. Stesso sestetto anche nel secondo parziale, avanti nel primissimo periodo, Lunardi e Carrara prendono inizialmente il sopravvento poi sul 7-5 la partita viene sospesa per un brutto infortunio a causa di uno scontro tra due giocatrici umbre, è Natascia Mancuso ad avere la peggio che rimedia una botta al viso e viene trasportata con il 118 al De Lellis di Rieti (per lei in serata le dimissioni e ulteriore tac di controllo). Gioco fermo per quindici minuti e le avversarie  tornano in campo spaesate, dopo l’incidente della compagna. Rieti ne approfitta e tiene il primato, mura, riceve e difende, Severi impeccabile aiuta l’attenta regia di Miotti e il secondo set termina 25-18. Todi non demorde e mette le mani prima su Iosco, poi su Carrara e per la prima volta si porta avanti nel primo time out tecnico: 6-8. Lunardi scatenata al centro e Iosco in diagonale recuperano fino al 14-14. Il capitano Sammartano reagisce ad una decisione arbitrale su un suo “mani e fuori” e protesta in modo accentuato, per lei l’arbitro estrae un cartellino giallo. Ancora appaiate punto a punto si continua a giocare, ma il “solito calo” arriva sul finale e questa volta è Todi a portare a casa il terzo set: 23-25. Nel quarto set Carrara con il suo braccio caldo e Vojth al centro mantengono la supremazia fino al 23-13. Per la vittoria si soffre fino alla fine, Todi ci prova e tenta la rimonta che finisce sul 25-21. IL DOPOGARA A fine partita soddisfatto coach Simone: “Dovevamo fare tre punti e l’abbiamo fatti, sono contento del primo set, dopo l’infortunio abbiamo subito un calo, dobbiamo lavorare sul nostro limite, ogni volta dopo proteste o decisioni arbitrali sbagliate, abbiamo dei cali di tensione che mi preoccupano – analizza il tecnico bolognese – oggi sono riuscito a gestire con lucidità la gara anche grazie alla società che un’ora prima del match mi aveva confermato la fiducia qualsiasi fosse stato l’esito della partita – ora abbiamo la possibilità di giocare con maggiore tranquillità la prossima trasferta contro la terza in classifica; dobbiamo ricaricare le pile per le prossime partite”  conclude il coach. Soddisfatta Diletta Lunardi, che in conferenza stampa sorride per la sua prestazione  e quella delle sue compagne “C’è stata un po’ di tensione all’inizio settimana, poi abbiamo avuto un cambio di rotta sotto tutti i punti di vista ed il campo lo ha dimostrato. Abbiamo vinto e abbiamo preso le distanze da una delle nostre concorrenti per la salvezza” commenta a caldo il centrale amarantoceleste. NEXT MATCH Sabato prossimo alle 18.30 difficile trasferta a Pesaro (terza a 26 punti) reduce dalla netta sconfitta contro la capolista Angeli del fango Olbia.

IL TABELLINO PER LA GSE VIDEOGAMES RIETI:

Miotti 2, Vojth 10, Lunardi 15, Sammartano 7, Iosco 11, Carrara 22, Severi (L)

 

Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email