INAUGURAZIONE_RITR2

RIETI-TERNI, INAUGURATI LA GALLERIA VALNERINA ED IL PONTE DELLE MARMORE

Una inaugurazione piena di significato quella della galleria Valnerina e del ponte ad arco su Papigno, che consentiranno a Rieti e Terni di essere più vicine. La galleria ed il ponte saranno percorribili già nel pomeriggio. Il taglio del nastro per le due nuove infrastrutture (la galleria è lunga quasi quattro chilometri, il ponte 300 metri) avvenuto stamane sancisce finalmente l’inizio di un epoca: galleria e ponte, infatti, nel collegamento tra Rieti e Terni, permetteranno di bypassare l’abitato di Marmore e tutte quelle curve subito dopo, saltando anche il quartiere di Campomicciolo. Un guadagno, in ordine di tempi di percorrenza, di oltre dieci minuti. E se sembrano pochi, basterà pensare a quanta sicurezza in più ci sarà nell’affrontare il tratto di strada che collega il capoluogo umbro a quello laziale. “Il nuovo tratto lungo 4,7 km – ha sottolineato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci – consente finalmente di collegare in modo diretto, veloce e soprattutto sicuro i due grande centri urbani di Rieti e di Terni, abbattendo sensibilmente i tempi di percorrenza, che nel tratto Terni-confine regionale passeranno dagli attuali 50-60 minuti, a poco più di 15 minuti. E` una infrastruttura quindi di straordinaria importanza sia al servizio del trasporto merci, sia per il traffico pendolare, sia al servizio del traffico turistico diretto verso la bellissima zona delle cascate delle Marmore”.

LA CERIMONIA Alla cerimonia hanno partecipato, oltre a Ciucci, anche il Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il Sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Rocco Girlanda, il Sindaco del Comune di Terni, Leopoldo Di Girolamo; il Presidente della Provincia di Terni, Feliciano Polli; l’Assessore all`Ambiente, Territorio, Infrastrutture e Trasporti della Regione Umbria, Silvano Rometti; il Commissario Straordinario della Provincia di Rieti, Giancarlo Felici; il Sindaco del Comune di Rieti, Simone Petrangeli, l`Assessore all`Urbanistica del Comune di Viterbo, Alvaro Ricci, l`Assessore alle infrastrutture della Regione Lazio, Fabio Refrigeri e il consigliere regionale del Lazio Daniele Mitolo.

IL PRESIDENTE CIUCCI `Il Ponte delle Marmore e la Galleria `Valnerina` sono opere – ha sottolineato il Presidente Ciucci – che non solo non disturbano il paesaggio e la natura di questa area, ma anzi aggiungono valore alla valle, come simbolo dell`ingegno dell`uomo che si integra perfettamente e diventa un tutt`uno con l`ambiente naturale”. La realizzazione del tratto umbro (Terni-confine regionale) della direttrice Civitavecchia-Orte-Terni-Rieti, di cui gli ultimi 2 km verranno aperti al traffico entro settembre 2014, ha richiesto un investimento di 213 milioni di euro. Il tratto oggetto dell`odierna inaugurazione – che si allaccia al lotto già aperto nel luglio 2011 e che consente di usufruire di complessivi 8,2 km dell`infrastruttura – ha richiesto un investimento di 90 milioni di euro. “Si tratta – ha ricordato il presidente Ciucci – di un intervento infrastrutturale che nel suo complesso risponde e vuole interpretare le necessità e le esigenze di un vasto territorio, rilanciandone le potenzialità produttive quale polo attrattivo industriale a nord della Capitale. Un’opera che si pone quindi al servizio di un`area di 200mila abitanti e che in futuro si integrerà con la trasversale Orte-Civitavecchia, dando alle imprese e alle aziende reatine e ternane un fondamentale accesso al sistema integrato logistico formato dalla rete stradale e dal sistema portuale italiano. Un sistema di rete e di interconnessione che già oggi, con l`inaugurazione di questo nuovo tratto- ha concluso Ciucci – consente di ridurre i tempi di percorrenza e le distanze tra l’area di Rieti e il viterbese, collegando i tre capoluoghi in poco più di una ora; un`opera che farà da acceleratore di ricchezza, e sarà di sostegno economico ad attività che diversamente non troverebbero sviluppo e non crescendo rischierebbero di essere marginalizzate”

I DETTAGLI L’opera rientra nei lavori di completamento del tratto umbro (Terni-confine regionale) della direttice Civitavecchia-Orte-Terni-Rieti. L’intero tracciato, lungo complessivamente circa 11 km, in variante alla strada statale 79 “Ternana”, ricade nel territorio del Comune di Terni e collega la strada statale 675 “Umbro Laziale” (svincolo “Terni Est”) con la strada statale 79 (Reopasto), nei pressi del confine regionale verso Rieti. Il tratto interessato dall’apertura al traffico (dal km 3,272 al km 7,968), è compreso tra lo svincolo “Valnerina” e l’innesto a rotatoria sulla strada statale 79 nei pressi del fiume Velino, per una lunghezza complessiva di 4,7 km che, unitamente al tratto già aperto nel luglio 2011, consente di usufruire di complessivi 8,2 km dell’infrastruttura. Il tratto comprende il ponte delle Marmore sulla Valle del Nera, opera di notevole risalto sia strutturale che architettonico, che permette l’attraversamento in rettilineo della valle per un’estensione di 300 m, ad una quota massima di circa 70 m sul piano di campagna. I lavori per la realizzazione dell’ultimo tratto, che comprende l’attraversamento del fiume Velino e lo svincolo di Piediluco, recentemente approvati dal CIPE, sono attualmente in corso di realizzazione. Il nuovo tratto consente ai flussi di traffico sulla direttrice Terni-Rieti, di evitare l’attuale tracciato della strada statale 79 “Ternana”, notevolmente tortuoso ed impegnato da numerosi mezzi pesanti, eliminando, inoltre, l’attraversamento del centro abitato di Marmore, con una drastica riduzione dei tempi di percorrenza sia per il trasporto merci che per il traffico veicolare, oltre a garantire un migliore collegamento per i turisti diretti verso la vicina Cascata delle Marmore. La nuova infrastruttura stradale è caratterizzata da due opere principali: il ponte ad arco (battezzato con il nome di Ponte delle Marmore), progettato dall’Ingegner Giuseppe Matildi, e la Galleria Valnerina. Particolare attenzione è stata posta alla sicurezza all`interno della galleria che ha una lunghezza complessiva di 3694 m (dal km 4,027 al km 7,721) e una pendenza longitudinale compresa tra il 2,04% e 4%, all`interno della quale sono presenti 11 piazzole di sosta di 48 m collegate ad altrettanti rifugi di sicurezza che permettono l`accesso alla via di fuga superiore prevista sopra al piano stradale. In posizione intermedia è stata realizzata la galleria di discenderia che ha consentito: da un lato l`esecuzione dello scavo su due ulteriori fronti di lavoro contemporaneamente, dall`altro il collegamento degli impianti con i locali tecnologici situati all`esterno. La Galleria Valnerina è dotata dei più moderni impianti tecnologici di illuminazione, antincendio, sistema di videosorveglianza con telecamere intelligenti capaci di rilevare eventuali veicoli fermi e/o contromano, controllo dei fumi. La cerimonia di inaugurazione è stata registrata da MEP Radio ed andrà in onda domani alle 10.40 circa. (Redazione)

Foto: Emiliano GRILLOTTI ©

Print Friendly, PDF & Email