Carabinieri_6702_life

CASALINGA RUBA ORO AD ANZIANI: DENUNCIATA

COLLEVECCHIO I Militari della locale stazione, a conclusione di attività d’indagine, hanno denunciato in stato di libertà A.A., classe 1968, casalinga, perché individuata quale responsabile dei furti di vari monili in oro, avvenuti tra il mese di agosto e ottobre 2013, presso le abitazioni di  persone anziane residenti del luogo. La refurtiva non è stata rinvenuta perché già ceduta in vendita.

 

RIETI  I militari del Norm della locale compagnia Carabinieri, durante un servizio predisposto alla ricerca dei latitanti, traevano in arresto M.T. classe 1969, pregiudicato, nullafacente, il quale era gravato di provvedimento di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Roma, per non aver rispettato gli obblighi imposti dal foglio di via obbligatorio di pubblica sicurezza. Il predetto veniva associato presso la casa Circondariale di Rieti.

BORGOROSE I Carabinieri della locale stazione, durante un servizio di controllo della circolazione stradale, hanno denunciato in stato di libertà per falsità materiale C.P. classe 1981 e N.C.M classe 1977, operai di origine rumena poiché, all’atto della verifica dei documenti di circolazione, il conducente dell’autovettura N.C.M di proprietà di C.P., ha esibito la documentazione assicurativa del mezzo totalmente contraffatta. L’autovettura è stata sottoposta a sequestro amministrativo unitamente al documento assicurativo contraffatto.

CITTADUCALE  I militari del Norm della locale compagnia Carabinieri, hanno denunciato in stato di libertà A.M. classe 1972, pluripregiudicato reatino, perché sottoposto a controllo, veniva trovato in compagnia di altro pregiudicato dell’hinterland romano, contravvenendo alla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

POGGIO MIRTETO I militari della locale stazione, a conclusione dell’attività investigativa, denunciava in stato di libertà per truffa in concorso F.C. classe 1949, nativa della puglia e di C.S. classe 1991,  entrambi residenti a Milano, poiché con artifizi e raggiri riuscivano ad introdursi nel server della società “Lottomatica”, riuscendo a farsi accreditare la somma di euro 335,00 da una ricevitoria sita nel territorio reatino.

RIETI I Carabinieri della locale stazione unitamente a quelli del  nucleo  ispettorato del lavoro di Rieti, a conclusione di attività ispettiva deferivano in stato di libertà B.F del 1958, amministratore unico di una attività di servizi postali e di corriere, resosi responsabile di aver installato presso la propria sede aziendale un impianto di videosorveglianza idoneo al controllo a distanza dei lavoratori senza la prescritta autorizzazione della direzione territoriale del lavoro. Elevate  sanzioni amministrative ed ammende.

(da comunicato stampa del Comando Provinciale dei Carabinieri) Foto (archivio) RietiLife ©

Print Friendly, PDF & Email