Artistico_8015_Life

È UN RIETI… ARTISTICO! ASSIST E RIGORE: CON MARIO IL RIETI VOLA

Pareggio che sa di vittoria quello maturato ieri a Cascia contro l’Ascoli: il Rieti soddisfa tecnico, club e tifosi, che smaniano di vederlo in campo per il campionato (dal 15 settemnbre), davanti alle dirette avversarie e soprattutto alle più accreditate (come gli stessi amarantocelesti) Viterbese Castrenese, Sorianese e Città di Monterotondo. Nella gara di ieri il Rieti ha azzerato le distanze di categoria, anzi, a tratti è sembrato quasi che la squadra di Prima Divisione fosse quella di Punzi e non quella di Pergolizzi. LA GARA Primo tempo all’insegna delle azioni reatine, orchestrate a sinistra grazie a Pezzotti; attenzione in difesa, intensità a centrocampo, dove il metronomo è l’argentino Gay. Il Rieti è cresciuto costantemente per tutta la gara, lasciando pochi spazi ai bianconeri e chiudendo (meritatamente) in vantaggio il primo tempo, grazie a Sabatino, che non si è lasciato sfuggire una ribattuta del tiro di Artistico. Nella ripresa il pari di Vegnaduzzo (sì, quello che il Rieti ha corteggiato tra giugno e luglio ma che Fabiani si è portato al Del Duca) ed il nuovo vantaggio amarantoceleste (rigore realizzato da Artistico), segno che il nuovo Rieti non è affatto arrendevole. Il pari finale, 2-2 realizzato da Acampora è risultato, in definitiva, ingiusto, considerata la voglia messa dagli amarantocelesti. “Finalmente vedo giocare a calcio – ha commentato il vicepresidente Riccardo Curci – è presto per parlare però, lavoriamo ed aspettiamo”. Una bella figura che segue quella fatta nella prima partita col Città di Ciampino (1-0) e che innalza l’interesse su una squadra ben costruita. RITIRO FINITO Ieri sera sono tornati tutti a casa: i ragazzi del Rieti potranno godere di tre giorni di riposo, in vista del Ferragosto; sabato mattina di nuovo tutti in campo, al Ciccaglioni, per non perdere quanto di buono fatto a Cascia, location che ha ospitato la squadra di patron Fedeli per un ritiro il cui bilancio è stato più che positivo. Adesso è atteso uno sfoltimento alla rosa mentre le amichevoli non sono finite: trasferte a Guidonia, Ciampino e sul campo del Serpentara-Bellegra-Olevano rispettivamente il 21 e 25 agosto, ed il 1° settembre. (Ch. Di.Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO ©

Print Friendly, PDF & Email