assessore_Cittaducale_Life

DA CITTADUCALE A BRUXELLES, L’ASSESSORE ALESSIO MILUZZI IN EUROPA: “CHANCE DI CRESCITA PER I TERRITORI LOCALI”

Alessio Miluzzi, assessore del Comune di Cittaducale con delega alle politiche giovanili e alle problematiche delle frazioni, torna di nuovo in Europa a rappresentare l’amministrazione angioina. Selezionato fra numerosi candidati provenienti dai paesi dell’Unione Europea per partecipare al progetto “Erasmus per rappresentanti eletti a livello locale e regionale”, si appresta ad affrontare l’ultimo atto del programma, tornando a Bruxelles dal 23 al 25 giugno. Il progetto, messo a punto su proposta del Parlamento Europeo in collaborazione con il Comitato delle Regioni, è volto a migliorare le conoscenze dei rappresentanti locali e regionali in materia di pianificazione strategica nell’ambito della politica di coesione, incoraggiando la cooperazione multilaterale tra gli enti locali e regionali e promuovendo gli scambi di buone pratiche attraverso una formazione ad hoc e attività didattiche transnazionali. Il progetto è diviso in tre step. Nell’ottobre scorso, l’assessore Miluzzi, insieme ad altri 9 rappresentati italiani su 100 da tutta Europa, si è recato a Bruxelles per prendere parte alla decima edizione degli open days partecipando ad una sessione introduttiva generale sulla finalità e i contenuti dell’azione preparatoria dedicata a questioni inerenti alla politica di coesione dell’Ue e incentrata sullo sviluppo territoriale integrato e sullo sviluppo locale di tipo partecipativo. La seconda fase del progetto prevedeva una visita in loco presso una regione o città dell’Ue e l’assessore Miluzzi a Marzo è volato a Budapest per affrontare argomenti quali: cultura e creatività come leve per il recupero del territorio, riqualificazione delle aree dismesse, approccio integrato all’inclusione sociale ed economica. Ora si appresta a tornare in terra belga per il seminario finale. “Quando lo scorso anno ho letto il programma del progetto – fa sapere Miluzzi – ho subito capito che poteva rappresentare una grande chance di scambio e di condivisione di idee e di spunti per favorire la crescita dei territori locali. Naturalmente, considero questa esperienza anche una straordinaria opportunità di arricchimento personale in un’ottica di comprensione e approfondimento delle tematiche comunitarie che, come sappiamo, sono di strettissima attualità. E mi riferisco non solo ai temi economici e finanziari ma anche all’inclusione sociale e alla cultura”. Nell’ultima parte del progetto i partecipanti avranno la possibilità di approfondire ulteriormente i temi affrontati , di discutere degli insegnamenti tratti e scambiarsi le conoscenze e le esperienze maturate. “Un’esperienza che non dimenticherò mai e che ho preso seriamente dal primo istante in quanto l’ammissione alla seconda e terza fase era condizionata dalla partecipazione delle fasi precedenti. Ho ingrandito il mio giovane bagaglio personale da amministratore conoscendo persone molto importanti a livello europeo e tutto questo – conclude l’assessore – a costo zero per le casse del comune di Cittaducale, al contrario di ciò che qualcuno vuole far credere”. Foto: Comune di Cittaducale © Bruxelles, 20 Giugno 2013

Print Friendly, PDF & Email