protesta255

ASCOM, ECCO IL DOCUMENTO LETTO IN CONSIGLIO: “SOSPENSIONE DELLA ZTL FINO AI LAVORI DEL PLUS”

Eccolo il documento che l’Ascom ha esposto stamane all’attenzione del consiglio comunale, letto dal vicepresidente vicario Antonello Castellani. Quella della Ztl è una vicenda che oggi, in maniera particolare, si è manifestata in tutta la sua intensità. Dall’occupazione della sala consiliare da parte dei commercianti (LEGGI), passando per il summit Comune-negozianti (LEGGI) fino al colpo di scena del sostegno al sindaco da parte dei residenti (LEGGI), è stata certamente una giornata di fortissima tensione che è facile immaginare non si smorzerà facilmente. 

«Se lo scopo della Ztl è quello di alleggerire il traffico nella città, quella attuale in funzione a Rieti non ha certamente raggiunto il suo scopo. Difatti intere zone della città, anche densamente popolate, come viale Maraini, viale Canali, viale Matteucci, hanno subito un incremento del traffico insostenibile. Nello stesso tempo la Ztl, come realizzata, ha provocato lo svuotamento del centro storico, con la conseguenza disastrosa per le attività commerciali, già gravate da una crisi ogni giorno più evidente. Non è stata fornita adeguata comunicazione del nuovo sistema viario agli utenti che intendono recarsi al centro storico, ed ancor peggio quando questi utenti sono turisti disorientati dalle carenti segnalazioni stradali e dalla mancanza di parcheggi in prossimità degli accessi al centro storico. Portiamo a conoscenza che al centro storico le attività commerciali garantiscono il lavoro tra dipendenti e titolari a circa 550 persone che per la già precaria situazione occupazionale locale, rappresenta una percentuale molto alta. Altro duro colpo al centro storico potrebbe venire dalle minacciate voci di chiusura degli sportelli bancari  e dal ridimensionamento dell’ufficio postale. Riteniamo pertanto indispensabile in questo momento una sospensione della Ztl fino al completamento dei lavori del Plus, che porteranno al centro storico quel cambiamento e riqualificazione indispensabili per renderlo più attraente sia per i cittadini che per gli eventuali turisti che visiteranno la nostra città. Questo  periodo di sospensione dovrà essere sfruttato per rivedere il piano del traffico in modo da eliminare le disfunzioni che sono già emerse in sede di prima attuazione della ZTL. L’associazione commercianti conferma la sua disponibilità a collaborare per realizzare un piano del traffico che soddisfi le diverse esigenze  di  tutti gli abitanti e degli operatori i quali tutti hanno interesse che il Centro storico costituisca un punto di attrazione e fulcro vitale della città» Foto: Emiliano GRILLOTTI © 29 Maggio 2013

Print Friendly, PDF & Email