malika_0911

SEBASTIANI E FESTUCCIA: “MALIKA AYANE A RIETI A COSTO ZERO? FALSO: È COSTATA 14MILA EURO”

Si è riunita oggi la Commissione Sport e Cultura chiesta dai consiglieri di minoranza alla presenza dell’assessore Diego Di Paolo, che ha accolto l’invito dell’opposizione di relazionare sui costi sostenuti per l’organizzazione del concerto dell’artista Malika Ayane che si è tenuto il 3 novembre scorso e sul Rieti Danza Festival. “L’amministrazione ha pubblicizzato l’esibizione dell’artista, con tanto di comunicati stampa, pubblicati anche sul sito istituzionale del Comune, dove veniva messo in bella evidenza che l’evento non avrebbe comportato alcun onere per l’amministrazione – affermano i consiglieri di minoranza Andrea Sebastiani e David Festuccia – Da una verifica effettuata relativamente al contratto stipulato tra il gestore ed organizzatore dell’evento e il cliente Comune di Rieti abbiamo avuto l’amara sorpresa di constatare come la nostra Amministrazione abbia speso ben 14 mila euro per la gradita presenza. Nel contratto infatti si evince come tutte le spese per la locazione del teatro, la fornitura di energia elettrica, ristorazione e alloggio dell’artista e di tutto il personale tecnico per la modica cifra (si fa per dire) di 12.500, sono a carico dei nostri concittadini. A questa vanno aggiunti ulteriori 1.411 euro per l’alloggio della sola artista, che ha preferito non pernottare insieme al suo staff in un hotel del centro, ma ha scelto, per esigenze strettamente personale, la più suggestiva cornice di una struttura in periferia. Tutto questo non deve assolutamente intendersi come tentativo da parte della minoranza di disconoscimento della valenza culturale dell’evento, certamente importante vetrina di immagine per la nostra città, né della valenza ludico-ricreativa del teatro Vespasiano”. Nella foto, l’esibizione di Malika Ayane al teatro Flavio. Foto: Emiliano GRILLOTTI © 9 Maggio 2013

Print Friendly, PDF & Email