Commemorazione_Martiri_Fosse_Reatine_6272_Life

ECCIDIO DELLE FOSSE REATINE, PER NON DIMENTICARE

Il Consiglio comunale di Rieti ha commemorato stamattina i martiri delle Fosse reatine. A Quattro Strade, l’assemblea comunale si è riunita alla presenza dei bambini delle scuole elementari Marconi e Cislaghi per ricordare le quindici vittime dell’eccidio nazifascista perpetrato ai danni di partigiani e cittadini il 9 aprile 1944. Il Consiglio comunale, presieduto da Giampiero Marroni, ha ospitato anche il direttore dell’Archivio di Stato di Rieti, Roberto Lorenzetti. Dopo la seduta, il Vescovo di Rieti monsignor Delio Lucarelli ha officiato una messa nella parrocchia di Quattro Strade e subito dopo è stata deposta una corona sul monumento ai caduti. Il sindaco Simone Petrangeli ha parlato ai ragazzi e poi ha letto i nomi delle quindici vittime: “Sono emozionato e commosso di onorare i nostri caduti. È iniziato il mese della Liberazione, il 25 aprile sarà un giorno di festeggiamenti, e bisogna coltivare la memoria storica nella consapevolezza che quello che è successo non dovrà più ripetersi. La presenza dei bambini è bellissima. Bisogna portare i ragazzi a visitare i luoghi della memoria, per ricordare i tanti che hanno pagato con la vita il prezzo della libertà”. Ad intervenire anche il prefetto Chiara Marolla, il vicesindaco di Leonessa, Alfredo Rauco, il sindaco di Rivodutri, Barbara Pelagotti, e l’avvocato Gianfranco Paris in rappresentanza dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini. (Redazione) Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 9 Aprile 2012

Print Friendly, PDF & Email