serralife33

NO DELLA LEGA CALCIO A CAGLIARI-INTER A RIETI. SERRA: “LO SCOPIGNO È UN CAMPETTO”

(ORE 16.45) Dipendesse solo dai dirigenti del Cagliari, la partita di serie A tra Cagliari e Inter si giocherebbe a Rieti. È quello che è emerso dal vertice di stamattina in Prefettura tra la società sarda – rappresentata dal direttore generale Francesco Marroccu e dal segretario generale sportivo Matteo Stagno – il prefetto Chiara Marolla, il questore Carlo Casini, il sindaco Simone Petrangeli, l’assessore allo Sport Alessandro Mezzetti e il dirigente del servizio impianti sportivi Massimo Veronese. Nel primo pomeriggio, la società rossoblù ha visionato anche lo stadio Manlio Scopigno, e si è detta entusiasta della possibilità di giocare le ultime quattro partite di campionato a Rieti. Il Cagliari, dunque, ha annunciato che inoltrerà richiesta ufficiale alle autorità competenti per disputare le proprie partite casalinghe allo Scopigno. Ma dall’altro vertice di Cagliari, quello tra il prefetto, Alessio Giuffrida, il rappresentante della Lega Nazionale di Serie A, Achille Serra ed il Comune di Quartu S. Elena, riuniti per fare il punto sugli ultimi sviluppi della vicenda Is Arenas, arrivano voci poco rassicuranti. Secondo l’agenzia Agi, è escluso che il Cagliari possa disputare le gare casalinghe a Rieti. «Si tratta di un campetto», ha detto il consulente della Lega calcio ed ex prefetto, Achille Serra. «L’utilizzo di Rieti», ha aggiunto il direttore generale della Lega, Marco Brunelli, «è già stato bocciato dall’Osservatorio nazionale per le manifestazioni sportive, cui è obbligatorio chiedere il parere per i campo neutri». Foto: RietiLife © 4 Aprile 2013

Print Friendly, PDF & Email