fai ambientelifee

SABATO E DOMENICA LA “GIORNATA FAI DI PRIMAVERA”, VISITE GUIDATE A PALAZZI E MUSEI DI RIETI E SABINA

Sabato e domenica, anche a Rieti e provincia, va in scena il tradizionale appuntamento con la giornata FAI di primavera, giunta alla 21a edizione. «Una grande mobilitazione popolare che è diventata negli anni irrinunciabile per centinaia di migliaia di italiani e che ha coinvolto finora 6.800.000 persone – spiegano gli organizzatori – Vivere l’esperienza di tante storie diverse che raccontano un’unica grande storia, la nostra, attraverso capolavori dell’arte, ambienti meravigliosi e luoghi apparentemente familiari eppure sorprendenti. Quest’anno il FAI (Fondo Ambiente Italiano) apre 700 luoghi in tutta Italia, spesso inaccessibili e per l’occasione eccezionalmente a disposizione del pubblico, con visite a contributo libero: chiese, palazzi, aree archeologiche, ville, borghi, giardini». Anche a Rieti e provincia la Delegazione FAI, giunta alla 9a edizione, propone un programma articolato tra capoluogo e provincia con visite guidate a palazzi, borghi, musei, teatro e trekking. Il FAI ringrazia «per la cortese ospitalità e collaborazione locale» il Prefetto di Rieti, Chiara Marolla, per il Palazzo Vincentini, Maria Luisa Agneni per il Museo Archeologico e il Museo dell’Olio di Castelnuovo di Farfa, Mariella Petroni per il Palazzo Duranti Valentini di Castel San Pietro, e il sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, per il teatro Flavio Vespasiano. Ecco il programma completo.

RIETI

DIETRO LE QUINTE – ARTE E SEGRETI DEL TEATRO FLAVIO VESPASIANO

Orario: Sabato 23, ore 10.00 – 13.00 / 15.00 – 17.00
Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

INVITO A PALAZZO – IL PREFETTO RIAPRE LE PORTE DI PALAZZO VICENTINI
Orario: Sabato 23 e Domenica 24, ore 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

CASTELNUOVO DI FARFA

MUSEO DELL’OLIO
Alla fine degli anni ottanta, il Comune di Castelnuovo di Farfa decise di recuperare il cinquecentesco Palazzo Perelli. Quello fu il punto di inizio di un confronto tra l’identità locale e contemporaneità, che avrebbe poi dato origine al Museo dell’Olio della Sabina. Il progetto decollò nel 1997 grazie ad una vera e propria catena di adesioni di maestri della scultura contemporanea.
Dove: Via Perelli, 9 , 02031, Castel Nuovo di Farfa , RI

Orario:
Sabato 23, ore 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00;
Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

CASTEL SAN PIETRO DI POGGIO MIRTETO

PALAZZO DURANTI VALENTINI
Orario: Sabato 23, ore 14.00 – 17.00;
Domenica 24, ore 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

FARA SABINA

MUSEO ARCHEOLOGICO
Nel museo sono esposti i reperti provenienti dagli scavi archeologici effettuati nel territorio a partire dagli anni ’70 relativi ai due insediamenti principali dell’antica Sabina tiberina:Cures ed Eretum. Grazie alle ricerche condotte dalla Soprintendenza archeologica del Lazio e dall’Istituto per l’archeologia etrusco-italica del CNR è stato possibile delineare il profilo storico e culturale di questo popolo
Orario: Sabato 23, ore 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00;
Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

MUSEO DEL SILENZIO
Il Museo del Silenzio di Fara in Sabina, unico al mondo nel suo genere, vi permettera’ di uscire dalla vostra vita e viaggiare in una dimensione talmente antica da essere unanovita’. Entrando nella grande sala che ospita l’installazione museale sarete catapultati in una dimensione senza unita’ di misura, ne’ di tempo, ne’ di spazio.
Orario: Sabato 23, ore 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00; Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 /14.00 – 17.00

PALAZZO MARTINI
Orario: Sabato 23, ore 10.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00; Domenica 24, ore 9.00 – 13.00 / 14.00 – 17.00

Foto: RietiLife  © 21 Marzo 2013

Print Friendly, PDF & Email