Delusione_Nunzi_5912_Life

LINKEM RIETI, COACH NUNZI: “CI È MANCATO UN LEADER”

Tutto finito. La sconfitta della Linkem Npc Rieti al PalaSojourner contro l’Ambrosia Bisceglie polverizza definitivamente le speranze playoff (poche, per la verità) alle quali ancora si aggrappavano coach Nunzi e i suoi per dare un senso alla stagione amarantoceleste. La Linkem si arrende sul parquet di casa (78-87) dopo sette vittorie consecutive. A sette turni dal termine, i playoff diventano praticamente irraggiungibili: Bisceglie vola a +8. L’equilibrio sostanziale dura due quarti (17-13 il primo, 27-34 all’intervallo, già 14 palle perse), prima che Bisceglie riesca a scavare il primo fossato ad inizio terzo quarto e poi si allontani più decisamente con il 40-52 del 26′. In apertura di quarta frazione, due bombe di fila di Torresi ed una tripla di Maggiotto gettano la Linkem nel baratro (47-67). I pugliesi allungano anche sul +23 (57-80) ma nel finale i padroni di casa regalano un sussulto al pubblico del PalaSojourner, costruendo un poderoso parziale di 21-7 che alimenta una momentanea, fioca, scintilla. È troppo tardi, però, è la rimonta rimane incompiuta. Bagnoli miglior marcatore con 19 punti, accompagnati da 12 rimbalzi. Fuori fase Scodavolpe, preciso solo dalla lunetta (16 punti, ma 1/7 da due e 1/4 da tre). Appena sufficiente il contributo di Feliciangeli e Musso. Tra i pugliesi, Maggiotto 20 punti, Torresi 19 e Cena 18. “Abbiamo sviluppato molto gioco ma senza finalizzare – ha spiegato Nunzi, molto amareggiato – quando siamo andati sotto non siamo riusciti a reagire. Abbiamo giocato contro una squadra importante e che si è rinforzata molto. Hanno giocato sereni mentre noi sapevamo che questa era la partita della vita. La realtà è che abbiamo ottimi giocatori ma ci manca un leader”. (naz.orl) ORE 20.20. Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 3 Marzo 2013

Print Friendly, PDF & Email