GRI_0018

“VOCI CHE CHIAMANO” RACCOLTI TREMILA EURO PER SAVE THE CHILDREN

Secondo un primo e approssimativo conteggio, attraverso la VI edizioni di Voci che Chiamano, il festival reatino di canzone d’autore che ha chiuso i battenti sabato 8 dicembre, Save the Children è riuscita a raccogliere circa 3000 euro tramite la sottoscrizione di sostegni continuativi ai progetti per l’infanzia portati avanti dall’organizzazione. Complessivamente, dal 2007, la città di Rieti ha generosamente sostenuto la Onlus con una somma complessiva superiore a quella investita per l’organizzazione dell’intera manifestazione.  Il binomio canzone d’autore – solidarietà anche quest’anno ha raggiunto il suo scopo: grande successo di pubblico e di critica grazie agli artisti che, nelle serate del 7 e 8 dicembre, hanno calcato il prestigioso palcoscenico del Teatro Flavio Vespasiano di Rieti. A partire dagli ospiti testimonial, Niccolò Fabi e Paola Turci fino ai prestigiosi esponenti della nuova canzone d’autore: Giuradei, Iotatòla, Filippo Gatti e Roberto Angelini che, oltre a regalare al pubblico momenti musicali unici, hanno portato sul palco il loro essere persone prima che artisti.  Con un Paola Turci che ha voluto chiudere il suo set con il brano “Bambini” dal quale, come lei stessa ha affermato “è iniziato il suo viaggio, non solo nella musica, ma intorno al mondo, alla scoperta di realtà incredibili” e che ha ricevuto la targa Voci Che Chiamano “Attenti!… all’ascolto” per aver sempre saputo ascoltare, come donna e come artista, le ferite del mondo e averle comprese e “amplificate” attraverso le sue canzoni. Grande anche la partecipazione emotiva di Niccolò Fabi, insignito del Premio “DNA Solidale” – per la sua attenzione alle esigenze dei bambini del mondo, anche attraverso la Fondazione “Parole di Lulù” che supporta e promuove progetti legati al mondo dell’infanzia con il sostegno a strutture che tutelano la salute dei più piccoli e l’organizzazione di attività ludiche ed educative che ne accompagnino la crescita – che ha voluto parlare di Voci che Chiamano ma, in particolare di un altro cantautore presente alla rassegna, attraverso un post su Facebook: “Quando – scrive Fabi – rimani estasiato un’ora e mezzo ascoltando chi suona e canta prima di te, tanto da sentirti orgoglioso di fare parte dello stesso concerto e calpestare lo stesso palco, vuol dire che fare musica continua essere uno dei regali più incredibili che abbia ricevuto… Davvero ieri non mancava nulla… di Bob e Pier è inutile che dica altro, ma di Filippo Gatti nessuno dovrebbe mai dimenticarsi…”. “Tutto questo è motivo di grande soddisfazione – ha commentato il Direttore Artistico Paolo Dell’Uomo D’Arme – sintesi del lavoro volontario di grandi professionisti, dai tecnici agli autori, dalla produzione all’ideazione, dalla promozione alla messa in scena e conduzione. Fiero delle scelte fatte. Il livello musicale delle due serate è stato davvero alto e porta valore ad un Festival che non dimentica mai perché è nato: dar voce alla musica d’Autore e sostenere concretamente Save The Children. Tutto questo c’è stato in un mix riuscito, che resta dentro e non si dimentica”. Lo spettacolo è stato presentato da quelli che oramai sono la madrina e il padrino del del Festival: Lavinia Biagi, attrice di teatro, cinema e tv e Claudio Guerrini, conduttore radio-tv. Autori dello spettacolo: Valentina Tremadio e Lorenzo Garofalo. Media partner: RL TV (canale 677 del digitale terreste del Lazio). Web media partner: Rieti Life (www.rietilife.it). Foto: Emiliano GRILLOTTI ©  11 Dicembre 2012

Print Friendly, PDF & Email