Rieti_Calcio_1338_Life

RIETI CALCIO, SPAVENTO NELLA PARTITA (SOSPESA) COL VILLANOVA

(Ch. Di.) Spavento in un match come un altro, che stava filando via come la più classica delle partite domenicali. È stata sospesa al 20’ la sfida del Rieti a Villanova e la causa è stata l’infortunio al giocatore romano, Diego Di Mauro. Scorrono i minuti in Rieti-Villanova, impera lo 0-0 e le emozioni sono poche. La fase di studio è nel vivo. Poi il fattaccio: scontro in area tra il difensore amarantoceleste Sylla ed il centrocampista Di Mauro. I due rimangono a terra all’altezza del dischetto dell’area difesa da Pennesi, ma c’è subito qualcosa di strano. I giocatori di ambo le parti gridano, vogliono i soccorsi in campo. Non è un normale infortunio per il centrocampista tiburtino, mentre Sylla si rialza tranquillamente. Concitazione, l’ambulanza che entra in campo nell’incredulità di tutte e due le squadre e degli spettatori, che cercano di capire di più. Diego Di Mauro, 21 anni, come si scoprirà poi, a seguito del colpo alla testa è andato per poco tempo in arresto respiratorio e solo il tempestivo intervento dell’allenatore in seconda della sua squadra, Stefano Volpe (che nella vita fa l’infermiere) e del personale dell’ambulanza lo hanno fatto tornare cosciente. Per stabilizzare le condizioni del numero 7 della formazione del Villanova (che aveva anche un vistoso taglio sulla cute occipitale – ci sono voluti circa quindici minuti, a seguito dei quali il direttore di gara – sentiti i capitani – ha sancito la sospensione del match. Di Mauro, 21 anni, è stato trasportato (era cosciente) all’ospedale di Tivoli per gli accertamenti di rito mentre per Sylla non ci sono state conseguenze. La partita ora dovrà essere recuperata – presumibilmente prima di fine anno – e sarà giocata dall’inizio e ripartendo dallo 0-0. Per il Rieti il prossimo impegno è quello col Guidonia Montecelio, domenica alle 14.30 allo Scopigno: i reatini avendo una gara da recuperare, possono approfittare dell’1-1 in vetta tra Pomezia e Albalonga per balzare in vetta, sperando di fare bene contro le prossime avversarie. Foto (archivio): Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 9 Dicembre 2012

Print Friendly, PDF & Email