Primarie_Centrosinistra_3988_Life

PRIMARIE, RENZI STRAPPA A BERSANI POGGIO MIRTETO, ANTRODOCO, PESCOROCCHIANO E VARCO

(naz.orl) Bersani 47.73%, Renzi 30.15%, Vendola 20.31%, Puppato 1.24%, Tabacci 0.57%. Anche in provincia di Rieti il primo round delle primarie del centrosinistra se l’è aggiudicato il segretario del Partito Democratico, che nel reatino ha fatto addirittura meglio rispetto al dato nazionale consolidato. Il sindaco di Firenze, invece, ha raggranellato in provincia meno del trend nazionale, mentre al governatore della Puglia ha giovato l’effetto-Petrangeli e soprattutto nel capoluogo ha ottenuto un riscontro notevole (25.26%). Nei cinquanta seggi provinciali hanno votato in 8890 (di cui 2629 nelle sezioni del capoluogo), un’affluenza che ha destato ampia soddisfazione nel panorama del centrosinistra locale: “Straordinaria partecipazione alle primarie in tutta Italia, la politica deve tornare in mezzo ai cittadini”, ha commentato su facebook il sindaco Petrangeli. “Bella giornata per il pd e per il centro sinistra, in Italia e nella nostra provincia”, ha esultato sul social network il presidente della provincia Fabio Melilli. Bersani ha trionfato nei tre seggi di Fara Sabina (55.04%, 448 voti), ha stravinto nella Poggio Moiano di Melilli (65.93%) e nella Stimigliano di Pastorelli (69.27%), e ha superato il cinquanta per cento anche a Cantalice, Cittaducale, Collalto, Collegiove, Collevecchio, Contigliano, Cottanello, Fiamignano, Forano, Leonessa, Montenero, Nespolo, Orvinio, Petrella, Poggio Bustone, Scandriglia e Torricella. Il segretario, però, non ha sfondato nei sette seggi di Rieti città, dove si è fermato al 40.89%. Matteo Renzi è riuscito a strappare a Bersani cinque sezioni: le due di Poggio Mirteto (52.8%), e quelle di Antrodoco (39.04%), Pescorocchiano (51.11%) e Varco (40.63%). E’ stato boom di preferenze (377 voti su 714) soprattutto a Poggio Mirteto, l’unico comune reatino sfiorato dal camper del sindaco di Firenze durante la campagna elettorale (Bersani si è fermato al 31.37%). Nel capoluogo (31.99%) Renzi ha migliorato la tendenza provinciale, ma è rimasto comunque al di sotto di quella nazionale. Nichi Vendola, l’unico dei cinque candidati che ha toccato il capoluogo durante la propria campagna, ha brindato soltanto in un seggio nella provincia di Rieti, quello di Borgorose, dove ha raggiunto il 38.36%. Buono, come si diceva, anche il dato di Rieti città (664 preferenze su 2629). Le operazioni di scrutinio si sono svolte con sorprendente rapidità: alle 22.05 il quartier generale di via Cintia, dove si sono visti anche gli assessori comunali Mezzetti e Pariboni, e il capogruppo del Pd in consiglio comunale Fiorenza, era già in possesso del dato definitivo. Ora si riparte. Domenica il secondo atto della sfida, e anche a Rieti sarà faccia a faccia tra Bersani e Renzi. Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 26 Novembre 2012

Print Friendly, PDF & Email