Schneider_9208_Life

SCHNEIDER, FDS: ” MOVIMENTO POPOLARE PER OPPORSI ALLA CHIUSURA DELLA FABBRICA”

Pubblichiamo una nota della Federazione della Sinistra.

Una delegazione della Federazione della Sinistra di Rieti composta da Luca Battisti, Angelo Dionisi, Lorena Patacchiola, Stefano Micheli e dal Consigliere Comunale della Sinistra per i Beni Comuni Alessio Piermarini, ha portato la vicinanza di tutti i comunisti reatini ai lavoratori della Schneider Electric e alle loro famiglie e la garanzia di sostegno a qualunque iniziativa e forma di lotta che i lavoratori stessi intenderanno assumere a difesa del lavoro e della loro dignità. Riteniamo ormai perfino offensiva l’espressione di una solidarietà di facciata perché la gravità della situazione ha bisogno di fatti e atti concreti. La chiusura della Schneider, tanto inaspettata quanto spietata, costituisce un colpo definitivo al tessuto produttivo del nucleo industriale e all’intera economia di Rieti. La FdS fa appello per una mobilitazione generale di tutti i cittadini di Rieti al fianco dei lavoratori della Schneider. E’ inaccettabile che il nostro territorio venga sfruttato per le sue risorse naturali, a cominciare dall’acqua, e privato, al contempo, di ogni prospettiva di vita per la sua popolazione. Apprezziamo la sensibilità manifestata da subito dal Presidente della Provincia Melilli e dal Sindaco Petrangeli, e chiediamo che le istituzioni, a cominciare dall’amministrazione comunale di Rieti guidata dal centrosinistra, si pongano alla testa di un movimento popolare che coinvolga la società nella sua interezza, dagli studenti ai commercianti, dagli artigiani al pubblico impiego ai liberi professionisti ai pensionati, che si opponga alla chiusura della Schneider ponendo contemporaneamente in essere qualunque iniziativa istituzionale adeguata alla gravità della situazione.

Print Friendly, PDF & Email