Spes_Poggio_Fidoni_6315_life

LA SPES POGGIO FIDONI ATTESA A GROTTI

Mandato giù il boccone amaro per la sconfitta a tavolino dopo il ricorso del Contigliano nel derby di Domenica scorsa, la Spes Poggio Fidoni guarda avanti e, forte delle tre vittorie su tre partite ottenute sin ora in campo ( il derby è stato vinto dai ragazzi del patron Silvano Pitoni per 2-1, ndr ) si prepara ad affrontare gli altri “cugini” del Grotti, nell’insidiosa trasferta di Domenica prossima. Riguardo l’episodio che costerà i tre punti meritati dai ragazzi in campo e persi per un errore umano, la società giallo-verde non dice molto. “ E’ un episodio che vogliamo lasciarci subito alle spalle – ci confida il DS Fabio Mancini – non è la prima volta che cose del genere accadono, sia qui che in tante altre società. Purtroppo la Lega non invia all’inizio di un nuovo campionato un comunicato dove vengano “ricordate” le squalifiche, sia dirette che per avvenuto raggiungimento di ammonizioni ( come avvenuto per Mattia Graziani appunto ), e così può capitare che nell’andare a ritroso, sia a memoria che spulciando i vecchi comunicati in archivio, qualcosa, anche di così grave, possa sfuggire. Comunque questo – continua Mancini – è un problema societario ed anche se ai ragazzi è dispiaciuto molto aver vinto alla grande il derby contro Contigliano e non ritrovarsi i tre punti in classifica, allo stesso tempo questa partita è stata l’ennesima conferma per loro di essere un ottimo organico. Noi come società abbiamo già parlato con loro e abbiamo chiesto scusa per l’accaduto, ed approfitto di questo spazio per rivolgere le nostre scuse anche ai numerosi tifosi che Domenica scorsa hanno trasformato il “Federico Chiani” in qualcosa che si avvicinava per coreografie ad uno stadio vero. Sono stati meravigliosi e da qui a fine campionato non li deluderemo più”. Per quanto riguarda il prossimo derby, quello contro il Grotti, sembra dover permanere ancora l’assenza di capitan Cerafogli ed inoltre Gianluca Cingolani sarà costretto alla tribuna dopo la squalifica rimediata col rosso di Domenica scorsa; se così fosse a mettersi sulle spalle il reparto difensivo sarebbe l’esperto Simone Mancini (ottima prova per lui contro il Contigliano ) assieme ad Elio Gerbino, che come centrale ha già giocato in passato. Rimane il dubbio sui due terzini, sempre che Desideri alla fine viste le assenze, non opti per una difesa a tre. Centrali di centrocampo potrebbero essere riconfermati Nicolò Sebastiani e Davide Donati, mentre sugli esterni, vista anche la squalifica di Mattia Graziani, dovrebbero trovar spazio Proni o Mirzhad da una parte ed il rientrante Stefano Petrongari dall’altra. In fine il solito rebus dell’attacco, con due posti da affidare al trio Festuccia- Ciogli- Antonacci. Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 6 Ottobre 2012

Print Friendly, PDF & Email