POLVERINI_EG31

POLVERINI RESTA E METTE ALLA PORTA GABRIELLA SENTINELLI

(a.l.) Regione Lazio, più che una crisi di governo sembra una crisi di nervi. La presidente Renata Polverini, che non ha ancora formalizzato le dimissioni annunciate a mezzo stampa lunedì sera, ha praticamente azzerato la sua Giunta silurando uno ad uno tutti gli assessori espressione del Pdl e delle province: e così, insieme a Stefano Zappalà (Turismo), Marco Mattei (Ambiente), Francesco Lollobrigida (Trasporti) e Angela Birindelli (che, indagata, ha rimesso lei stessa il suo mandato alla Polverini) è saltata anche la reatina Gabriella Sentinelli (Politiche giovanili e Scuola). Le sue deleghe sono andate alla fedelissima Fabiana Santini. Dunque la giunta regionale che resterà in carica fino alle elezioni risulta così composta: Fabiana Santini: Cultura, Sport, Politiche Giovanili e Turismo; Maria Zezza: Politiche per il lavoro e formazione professionale, Istruzione e diritto allo studio; Fabio Armeni: Risorse Umane, Demanio e Patrimonio; Teodoro Buontempo: Politiche per la Casa, Terzo Settore, Servizio Civile e Tutela dei Consumatori; Giuseppe Emanuele Cangemi: Enti Locali e Sicurezza, Ambiente e Sviluppo Sostenibile, Politiche dei rifiuti; Stefano Cetica: Risorse strategiche (Programmazione, Bilancio, Informatizzazione); Luciano Ciocchetti: Politiche del Territorio e dell’Urbanistica; Pietro Di Paolantonio: Sviluppo economico e Agricoltura; Aldo Forte: Politiche Sociali e della Famiglia; Luca Malcotti: Infrastrutture e Lavori Pubblici, Politiche della mobilità e Trasporti. Alla vicepresidenza resta l’assessore Udc, Luciano Ciocchetti. Foto (ARCHIVIO): Emiliano GRILLOTTI © 27 Settembre 2012

Print Friendly, PDF & Email