Cavalleria_Rusticana_1825_Life

GRANDE SUCCESSO PER LA CAVALLERIA RUSTICANA

Largo San Giorgio avvolto dalla Cavalleria Rusticana. Alle Offcine Fondazione Varrone, oltre 1000 persone per la lirica sotto le stelle. L’atto unico di Mascagni con la multivisione ha rapito i reatini. L’evento sostenuto dalla Fondazione, la Provincia, la Regione, il Comune di Rieti, è stato organizzato dall’Associazione Suoni d’aria d’alta quota, l’ensemble cornistico italiano, la pro loco del Terminilllo. Dopo tantissimi anni torna a Rieti l’opera lirica in piazza. Per questo straordinario evento è stata scelta la nuova cittadella della cultura, le Officine Fondazione Varrone che per l’atto unico di Mascagni hanno ospitato oltre 1000 persone.  La Cavalleria rusticana sostenuta dalla Fondazione Varrone, dalla Provincia di Rieti, dalla Regione e dal Comune di Rieti, è stata organizzata dall’Associazione Suoni d’Aria d’Alta Quota e dall’ Ensemble Cornistico Italiano, dalla prolo loco del Terminillo, enti promotori di un ricco programma di appuntamenti in varie zone del provincia e della Regione, la cui direzione artistica è affidata a Sabino Allegrini della nota famiglia di musicisti conosciuti in tutto il mondo. L’orchestra internazionale Suoni d’Aria ad alta quota, diretta dal M° Daniele Belardinelli, è composta da oltre 100 orchestrali provenienti da molte nazioni del mondo che insieme a decine di attori e cantanti hanno dato vita ad una suggestiva ed emozionante Cavalleria rusticana facendo vivere alla platea l’atmosfera di un piccolo paese siciliano dove tutto può accadere. Innovative tecniche multimediali hanno proiettato immagini sulle parete dell’ex Chiesa S.Giorgio creando una magica atmosfera. L’opera è stata introdotta dal Balletto di Civitavecchia. Presenti all’evento unico dell’estate reatina molte autorità tra le quali il Prefetto di Rieti, la Dott.ssa Chiara Marolla, il consigliere provinciale con delega alla Cultura Prof. Domenico Scacchi, l’assessore regionale Gabriella Sentinelli, l’ass.comunale Andrea Cecilia. Le serate d’estate delle Officine Fondazione Varrone proseguono ogni sera fino al 9 settembre con la manifestazione di chiusura la Sera del dì di festa che coinvolgerà molti artisti e molti angoli del quartiere. “ Siamo molto contenti di aver riportato l’opera lirica in piazza realizzata sapientemente dall’Associazione Suoni d’Aria d’Alta quota – ha dichiarato il Presidente della Fondazione Innocenzo de Sanctis – Abbiamo voluto offrire ai reatini la possibilità di apprezzare la lirica sotto le stelle, valorizzando e facendo conoscere questo complesso delle Officine che ci sembra essere ormai entrato nelle abitudini dei reatini”. Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 12 Agosto 2012

Print Friendly, PDF & Email