IMG_1862CDV Nazionale

CONAPO: “TAGLI AI VIGILI DEL FUOCO, A RISCHIO LA SICUREZZA DEI CITTADINI”

Pubblichiamo il comunicato stampa del Comitato Nazionale Pompieri.

Spending review, scure sui vigili del fuoco. Conapo: “A rischio la sicurezza”. La riduzione delle assunzioni nel turn over per il triennio 2012-2014 e per l’anno corrente indigesta al sindacato autonomo di categoria. Faraglia: “Già il rapporto vigili del fuoco popolazione era al di sotto della media Europea”.  “L’articolo 14 del decreto legge 95 del 2012 sulla revisione della spesa pubblica è da irresponsabili e rischia di mettere in pericolo la sicurezza dei cittadini”. Non usa mezzi termini ANDREA FARAGLIA, segretario provinciale Rieti del CoNaPo, il sindacato autonomo Vigili del Fuoco, a proposito della norma del governo che prevede la limitazione delle assunzioni al 20 per cento del turn over per il triennio 2012-2014 e al 50 per cento per il 2012. La REVISIONE DELLA SPESA, dunque, si abbatte come una scure anche sul mondo dei Vigili del Fuoco, che non ci stanno all’idea di questo ridimensionamento: “Già il rapporto Vigili del Fuoco/popolazione è molto al di sotto della media europea – prosegue Faraglia – e il governo, così facendo, vanifica la funzionalità dell’unico corpo deputato ai servizi antincendi e di soccorso pubblico”. E meno male – conclude Antonio Brizzi, segretario generale CoNaPo – che il ministro Cancellieri aveva rassicurato i vigili del fuoco sui tagli! Ci auguriamo che in sede di conversione parlamentare si possano apportare le opportune correzioni, sia per i vigili del fuoco, che per le forze di polizia, in quanto si tratta di garantire la sicurezza della popolazione”. “Come sindacato – conclude -, ma ancor prima come cittadini, non lasceremo nulla di intentato”. Foto: VVFF © 13 Luglio 2012

Print Friendly, PDF & Email