Officine_Varrone_9956_Life

INAUGURAZIONE DELLE OFFICINE FONDAZIONE VARRONE

Pubblichiamo il comunicato stampa della Fondazione Varrone.
Folla di gente per l’apertura delle Officine Fondazione Varrone. Presenti le massime autorità cittadine e ospiti illustri, Gianni Letta, Franco Marini e l’attore Raoul Bova. Emozionante impatto con il radicale restauro del più antico angolo della città. Tanti eventi estivi e apertura serale della biblioteca.
Taglio del nastro per le OFFICINE FONDAZIONE VARRONE, il polo culturale realizzato interamente dalla Fondazione  Varrone i cui lavori di restauro sono iniziati 4 anni fa. Si tratta della completa ristrutturazione di 4000 metri quadrati ubicati nel centro storico del capoluogo sabino che sono stati adibiti completamente ad attività culturali.Nascono dunque le “Officine Fondazione Varrone”, che rappresentano un importante complesso realizzato da un Ente privato per offrire gratuitamente un servizio pubblico, con appositi spazi destinati all’arte, alla musica, alla cultura. Dopo la benedizione impartita da Mons. Delio Lucarelli, Vescovo di Rieti si è svolta una conferenza conoscitiva introdotta dalla relazione del Presidente della Fondazione Varrone,  Innocenzo de Sanctis che ha ripercorso i momenti salienti dell’iter anche difficoltoso che ha portato alla nascita delle OFFICINE. Il Presidente ha poi voluto ringraziare tutti professionisti, le imprese e gli artigiani del territorio che hanno reso possibile questa imponente opera ( vedi elenco). Sono seguiti gli interventi del Prefetto Chiara Marolla, il sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, il consigliere provinciale, Domenico Scacchi, il consigliere regionale Antonio Cicchetti. Hanno chiuso i lavori gli interventi del Dott. Gianni Letta e del Presidente Franco Marini.  Numerosi e  argomentati gli apprezzamenti da parte degli illustri ospiti intervenuti per questo radicale recupero destinato a cambiare per sempre il volto della città e il suo tessuto culturale e sociale ed urbanistico-architettonico. Presente anche l’attore Raoul Bova che con la scuola dei graffiti ha intrapreso delle collaborazioni con la stessa Fondazione Varrone. Dopo la visita guidata al POLO, il mini tour esplorativo si è conlcuso con un aperitivo. LE OFFICINE sono attive dalla prima settimana di Luglio con la Galleria di arte che ospita sculture di artisti rumeni e con la libreria Moderna già pronta per la promozione di eventi a metà luglio. Anche il caffè letterario sta preparando eventi artistici per la comunità. La Biblioteca attiverà presto un’apertura serale per offrire agli studenti univresitari luoghi per studiare e confrontarsi.
La Biblioteca sarà attiva da martedì 3 luglio
orari al pubblico: 8-14, 17-20 mart-ven
dal 9 luglio l’orario di chiusura sarà posticipato alle 22. APERTURA SERALE
ELENCO DELLE DITTE E PROFESSIONISTI:
Arch. Elio Pietrolucci
Ing. Andrea Cecilia
Impresa edile, Mario Ferretti
Impianti elettrici, Alessandro Buzzi
Falegnameria Leoncini, sig Fausto Colasanti
Chiaramonte Claudio per arredi
Vetro Rinaldi
Travertino sabino
Pandiscia ascensori
Camillo Festucci per la tappezzeria
F.lli Pinchi Ars Organi
Restauratrice Cecilia Gugliandolo
Scultore Bernardino Morsani
Scultore scomparso Italo Crisostomi
Ditta Il Tralo Andrea Campogiani
arredo uffici Gianluca de Santis
Famiglia Torda per inizio progetto
Pittrice Titty Saletti
RIEPILOGO ATTIVITA’:
caffè letterario
corso di organo
palestra di lingua inglese
la Schola ( pittura, calcografia, ceramica) di Franco Bellardi
corsi di moda, costume e design
libreria
galleria di arte moderna e contemporanea ( Direttore artistico Claudio Scorretti, org. Bruno Targusi)
Museo Pinchi
Scuola graffiti
ELENCO FONDI BIBLIOTECA
FONDO RIPOSATI
Anno di acquisizione – 1982
Argomenti principali e peculiarità – letteratura latina, greca e italiana
n. volumi – 12.478
FONDO CIRESE
Anno di acquisizione – 2011
Argomenti principali e peculiarità – antropologia, usi e costumi, folklore, sociologia.
n. volumi – 6.371
FONDO CHIARINELLI
Anno di acquisizione – 2012
Argomenti principali e peculiarità – biblioteca umanistica caratterizzata da una forte identificazione teologica.
n. volumi – 9.014
FONDO CASTELLANI
Anno di acquisizione – 2011
Argomenti principali e peculiarità – scienze forestali
n. volumi – 765
FONDO PERINI BEMBO
Anno di acquisizione – 2010
Argomenti principali e peculiarità – comunicazione e giornalismo, storia
n. volumi – 4.241
FONDO FONDALIBRI
Caratteristiche del fondo – Comprende tutti i volumi facenti parte della manifestazione Fondalibri, Rassegna Nazionale
dell’Editoria delle Fondazioni Bancarie.
n. volumi – 404
FONDO LOCALE
Caratteristiche del fondo – Raccoglie tutte le opere sul territorio comunale e provinciale e proviene in massima parte
dalle donazioni degli autori o dei committenti delle opere stesse.
n. volumi – 343
Altri fondi:
FONDO MARTIN – umanistico, filosofie orientali 310 volumi
FONDO CONTI – umanistico 116 volumi
FONDO LEONI – ragioneria 61 volumi
Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 1 Luglio 2012

Print Friendly, PDF & Email