GRI_4757

I VIGILI URBANI NON ASSUNTI SCRIVONO AI SINDACATI

Con la presente i sottoscritti vincitori del concorso a cinque posti da Vigile Urbano presso il Comune di Rieti desiderano ribadire la loro posizione, auspicando in merito il coinvolgimento del mondo sindacale. In relazione ai molteplici interventi e alle numerose prese di posizione di alcune delle organizzazioni sindacali in indirizzo rivolti alla nuova Amministrazione Comunale di Rieti e ampiamente pubblicizzati a mezzo stampa per la stabilizzazione dei precari in servizio presso il medesimo Ente, ricordano a codeste organizzazioni che: 1)sono in attesa di assunzione da oltre un anno (la graduatoria finale è stata approvata con determinazione n. 796 del 7.4.2011) senza che tale anomalo ritardo sia stato stigmatizzato da alcuno e neanche, almeno pubblicamente, dal mondo sindacale; 2)sono anch’essi precari e quindi ritengono che la loro posizione di persone che hanno diritto ad un lavoro faticosamente guadagnato debba essere anch’essa adeguatamente difesa; 3)hanno partecipato a una regolare procedura selettiva pubblica rispondente appieno a quanto previsto dall’articolo 35 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n. 165 per il reclutamento del personale nelle Pubbliche Amministrazioni, diversamente da altre situazioni che invece vengono fermamente e pubblicamente sostenute ai fini della stabilizzazione lavorativa o, quanto meno, della continuazione del rapporto professionale. In relazione a quanto sopra chiedono di conoscere se “nell’agenda dei lavori” di codeste organizzazioni sindacali vi sia anche il tema dell’assunzione dei cinque vincitori del concorso pubblico a vigile urbano, gli unici – ricordano – ad averne pieno diritto. Tutto ciò anche considerando: i positivi riscontri avuti dalla nuova Amministrazione Comunale reatina nelle persone del sindaco e dell’assessore competente, dr. Paolo Bigliocchi, i quali, a seguito della presa di posizione pubblica degli interessati, hanno manifestato la propria attenzione al problema;  le recenti norme di legge che consentono di derogare ai vincoli sul contenimento delle spese per la polizia municipale proprio per la strategicità e valenza del settore sicurezza; la necessità di potenziare il Corpo dei Vigili Urbani per far fronte ai pesanti vuoti di organico – anche recenti – e ai conseguenti disagi più volte segnalati da molteplici parti. Sperando di ricevere cortesi e positive notizie in merito, inviano distinti saluti. Francesca Dominici, Federica Romanin, Carlo Benedetti, Sara Carrer, Katiuscia Di Marco. Foto: Emiliano GRILLOTTI © 15 Giugno 2012

Print Friendly, PDF & Email