GVN_2177

PALOMBI SI TRASFERISCE…A PORTA ROMANA !

Pubblichiamo l’articolo del “Corriere di Rieti” di stamattina a firma di Marco Ferroni.

Il Fc Rieti si trasferisce a… Porta Romana. Ieri mattina, poco dopo le 9, il presidente Stefano Palombi, accompagnato dal suo “fido” collaboratore Fabrizio De Tommaso, si è presentato davanti ai cancelli dello stadio “Manlio Scopigno”, ha atteso l’arrivo del furgone della ditta “Galgani” – preallertata nei giorni scorsi – ed ha iniziato a svuotare sia i magazzini dell’impianto sportivo, che i due uffici adibiti a segreteria caricando sul mezzo divise sociali, palloni, materiale tecnico in genere e tutto il mobilio delle due stanze dove quotidianamente operavano i suoi collaboratori. Stessa operazione è stata effettuata al comunale “Ciccaglioni” (ex Scia) per togliere dai ripostigli adiacenti agli spogliatoi tutto il materiale tecnico che veniva utilizzato dalla prima squadra e dal settore giovanile per svolgere gli allenamenti. Ad “ospitare” sia il mobilio degli uffici, sia le maglie ed i palloni, saranno dei locali di proprietà dell’avvocatessa Carla Petrangeli (la zia del sindaco, nonché collega del presidente Palombi, ndr), in attesa di conoscere il reale futuro di una società che l’avvocato capitolino non ha più intenzione di gestire. A questo punto la domanda nasce spontanea? E’ un trasloco che anticipa di qualche giorno l’addio definitivo, oppure si tratta di un atto dimostrativo che nelle intenzioni dell’avvocato tocchi le “corde” di chi in qualche modo può dare un sostegno maggiore alla società amarantoceleste e alla prosecuzione della gestione-Palombi? Probabilmente questa vicenda è un concentrato di dieci anni di presidenza che col passare del tempo hanno logorato nel fisico e nella mente un personaggio che pur avendo realmente le potenzialità per poter gestire da solo e meglio una società di calcio, ma che non vedendo mai la luce, non riuscendo a “godersi” neanche i successi, sta meditando seriamente di mollare definitivamente un mondo – quello del calcio – dove ha sempre faticato ad infondere il suo modo di pensare, pur risultando il presidente più serio e più puntuale (nei pagamenti) della regione e, forse, di una bella fetta di Penisola. Foto: Gianluca VANNICELLI /Agenzia PRIMO PIANO © 6 Giugno 2012

Print Friendly, PDF & Email