foto22l

MELILLI A POLVERINI: “NECESSARIO COINVOLGERE I TERRITORI”

“Mi dispiace che la Presidente della Regione abbia letto nelle mie riflessioni la volontà di fare polemica politica. Ho semplicemente fatto notare che un protocollo tra Regione, Comune e Provincia di Roma per delineare il percorso di conferimento di funzioni dalla Regione a Roma Capitale esclude di fatto i Comuni e le Province del Lazio. La Presidente sa peraltro che la commissione regionale è presieduta da un esponente del mio partito e quindi le mie perplessità sul metodo che si sta seguendo non riguardano una parte politica. Continuo a ritenere che per evitare il rischio di una frattura insanabile il metodo migliore resti quello del coinvolgimento di tutti i territori perché questa puo’ essere l’occasione per disegnare tutti insieme un nuovo modello di regione. Nessuno puo’ pensare che, se il Governo di centro destra si ostina a non voler attribuire parte dei suoi poteri a Roma Capitale a pochi giorni dalla scadenza della delega, il tutto si possa risolvere con il passaggio dalla Regione a Roma di funzioni e risorse rilevanti. Questo significherebbe lasciare alla Regione quasi solo il compito ingrato di gestire il debito della sanità. Sono certo che la presidente della Regione non lo consentirà e non perderà l’occasione per fare scelte coraggiose e innovative per semplificare il nostro sistema istituzionale come ci chiedono i cittadini e le imprese”. E’ quanto afferma il presidente della Provincia di Rieti, Fabio Melilli, in merito alle dichiarazione della presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, a margine della visita nel capoluogo sabino del presidente del Senato, Renato Schifani. Foto: Emiliano GRILLOTTI © 22 Ottobre 2011
Print Friendly, PDF & Email