Ritel_1261_life

RITEL: NECESSARIO PIANO INDUSTRIALE

Pubblichiamo un comunicato stampa del segretario generale della Fiom Cgil di Rieti, Luigi D’Antonio.

Dopo l’incontro del 15 settembre a Palazzo Chigi, con la presentazione da parte di Elemaster di un progetto industriale per dare soluzione alla vertenza Ritel, è fondamentale oggi dare una continuità a tale progetto con la presentazione di un piano industriale. Un piano che possa far riavviare il prima possibile le attività produttive e dare prospettive future alle lavoratrici ed ai lavoratori Ritel, in attesa oramai da troppo tempo di una soluzione concreta. Ad oggi non sappiamo ancora cosa abbiano prodotto i passaggi che Elemaster si era impegnata a completare con i soggetti coinvolti nella vicenda (Alcatel, Finmeccanica e Ritel). Mentre siamo in attesa di ciò, da quest’altra parte le notizie che arrivano sulla situazione della Ritel non sono certo confortanti. L’ultima assemblea dei soci del 23 settembre si è conclusa con la decisione di rinviare tutto al 7 ottobre con all’ordine del giorno anche la possibile richiesta di concordato preventivo. Tale richiesta sembra sia dettata dalla mancanza di risorse economiche per far fronte all’attuale situazione. La Fiom ritiene per questo che sia indispensabile che il Governo riprenda da subito la regia della vertenza e non si lasci scappare la situazione di mano visto le complicazione che ogni volta abbiamo vissuto in questi anni. Non vorremmo che ci sia come al solito quel famoso granello di sabbia che si mette tra gli ingranaggi e blocchi la soluzione. Dopo l’importante incontro a Palazzo Chigi e al punto dove è arrivata la vertenza, nessuno può permettersi che ciò accada, tanto meno i lavoratori. Come organizzazioni sindacali solleciteremo, insieme ai lavoratori, la presentazione del piano industriale già nel Tavolo di crisi in Provincia convocato dal Presidente Melilli per martedì alle ore 10. Foto: Gianluca VANNICELLI/Agenzia PRIMO PIANO © 1 Ottobre 2011

Print Friendly, PDF & Email