emililife

IL GENERALE MARIOLI A RIETI

Il Generale di Corpo d’Armata Mario Marioli, Comandante Militare della Capitale, si è recato stamani nel capoluogo reatino. Tre gli appuntamenti di rilievo in città: le visite di cortesia al Vescovo Delio Lucarelli, al Sindaco Giuseppe Emili e al Prefetto Chiara Marolla. Per il Generale Marioli si tratta di un gradito ritorno poiché dal 2000 al 2002 è stato Comandante della Scuola Interforze per la Difesa NBC nel cui contesto diede impulso all’attività didattica e addestrativa realizzando, tra l’altro, l’area di NUBICH presso cui viene preparato e qualificato nello specifico settore il personale di tutti i Corpi Armati dello Stato, dei Vigili del Fuoco, della Croce Rossa e del “118”. L’Alto Ufficiale ha avuto un cordiale e proficuo colloquio col Sindaco di Rieti che ha dichiarato la sua totale disponibilità ad una fattiva collaborazione nel perseguimento di obiettivi comuni quale l’integrazione della comunità militare reatina con la società civile. Durante il colloquio è stato posto l’accento anche sul ruolo conoscitivo che svolge costantemente la Forza Armata, impegnandosi molto nell’informazione rivolta alle nuove generazioni, promossa attraverso conferenze scolastiche. Inoltre, nel corso del colloquio è stato posto l’accento sulle iniziative dell’Amministrazione Comunale tese a celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Da sempre l’Esercito si è impegnato a favore della collettività. La testimonianza del percorso compiuto dalla Forza Armata quale vera “Risorsa per il Paese” è sottolineata da solidi principi: identità nazionale – ossia il ruolo svolto dall’Esercito nella creazione dello spirito di identità; impiego operativo – l’Esercito come elemento portante della politica e della sicurezza nazionale e internazionale; formazione – la Forza Armata, costantemente attenta alla preparazione del personale; attività specialistiche – la sanità, la tecnologia e le comunicazioni e la protezione dagli agenti nucleari, batteriologici e chimici, nate per esigenze operative prettamente militari, hanno contribuito alla salvaguardia e protezione del cittadino. Foto: Esercito © 28 Marzo 2011

Print Friendly, PDF & Email