RILIFE3

NO TRASH MOB

Il “NoTrash Mob”, l’azione più creativa proposta dagli organizzatori della Settimana Europea della Riduzione Rifiuti nei 22 Stati europei aderenti alla manifestazione, vede anche Rieti tra le piazze coinvolte grazie all’iniziativa promossa dall’Associazione PosTribù Onlus in collaborazione con l’Istituto d’Arte ed il Liceo artistico Calcagnadoro di Rieti, l’Associazione Planet Capoeira Rieti Gruppo Topazio, Sfumature di Viaggio e Carta. L’appuntamento di oggi, in piazza Vittorio Emanuele, organizzato in piena campagna di adesioni al concorso EcoArte (www.ecoarte2010.wordpress.com), al ritmo della “Batucada” (il travolgente stile percussivo brasiliano influenzato dalla musica e cultura africana) prenderà vita un concerto per “suonarle ai rifiuti” con percussioni “fatte in casa” cui sono invitati a partecipare tutti i cittadini portando da casa pentole, cestini della carta e bidoncini della spazzatura (vuoti), bottiglie di plastica riempite di fagioli secchi o riso, mestoli e tutti gli strumenti musicali più strani che la fantasia suggerisce per simboleggiare la riduzione dei rifiuti e il consumo responsabile. Un “direttore” fisserà il ritmo per i partecipanti, dirigerà e armonizzerà il coro, con la parola d’ordine “più è vuoto il bidone, più forte suona!” Il “NoTrash Mob” è organizzato con il format del “flash mob”, ovvero il raduno di un gruppo di persone che si incontrano in un luogo pubblico, per effettuare un’azione concordata precedentemente, dopo la quale si disperdono. Un flash mob è un modo per mobilitare la gente attorno a una buona causa; non inquina, è facile da realizzare e può essere ripetuto in diversi punti che sono indipendenti l’uno dall’altro e geograficamente lontani. Il “NoTrash mob” a Rieti è inserito nell’ambito delle azioni di diffusione del Concorso EcoArte bandito dall’Associazione Postribù Onlus di Rieti, con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio, rivolto ai giovani al di sotto dei 35 anni di tutto il territorio regionale ed articolato in sezioni per artisti, writers ed una speciale per i più giovani. Il concorso, che scade il 31 gennaio 2011 con una preiscrizione da effettuarsi on line entro il 23 gennaio 2011, mette in palio 4mila euro di premi ed ha tra i suoi partner la rivista Carta, Sfumature di Viaggio ed il suo network, l’Istituto d’Arte e Liceo Artistico Calcagnadoro di Rieti, La Maison 57, Format, RietiLife, Radiomondo, Rietinvetrina, Sabina Magazine.  Bando, regolamento e locandina sono scaricabili dai siti www.ecoarte2010.wordpress.com, www.postribu.net e dal profilo Facebook “Concorso EcoArte”. Foto: Gianluca VANNICELLI / Agenzia PRIMO PIANO © 27 Novembre 2010

Print Friendly, PDF & Email